Dolore Cervicale

Che cos’è la cervicalgia acuta?

Per cervicalgia acuta si intende un dolore percepito nella regione del collo presente da un periodo di tempo breve (minore tre mesi). Sebbene la durata dei sintomi possa variare da soggetto a soggetto, è possibile che questo persista. L’intensità del dolore riferita viene classificata come medio-intensa.

Che cosa causa un dolore acuto al collo?

In molti casi non è possibile identificare una struttura specifica come responsabile del dolore. Non è perciò necessario avere una diagnosi specifica della causa al fine di gestire efficacemente il dolore.

Cosa dovrei fare quando ho un dolore acuto al collo?

Quando il dolore  ci disturba, è importante confrontarsi con un professionista che possa aiutarci, con il quale collaborare per gestire il dolore e rimanere attivi.

       1. Rivolgiti al tuo fisioterapista

 Dopo un’attenta anamnesi e valutazione, il tuo professionista avrà le informazioni utili per poter escludere la presenza di concomitanti condizioni mediche serie che possano essere correlate con il tuo dolore. Ricorda che questa condizione, sebbene possibile, è rara. Valutazioni aggiuntive come radiografie ed esami del sangue non sono necessari nella maggior parte di dolori acuti al collo.

       2. Collabora con il tuo fisioterapista per gestire il dolore

Quando ti rivolgi al professionista discuti con lui delle tue preoccupazioni e delle tue richieste. Attraverso tecniche manuali come manipolazioni vertebrali e mobilizzazioni passive ed esercizi terapeutici specifici, il tuo fisioterapista sarà in grado di aiutarti a gestire il dolore e ti permetterà un precoce recupero delle tue attività.  Non esitare a fare domande; ti verranno fornite tutte le informazioni necessarie.

       3. Rimani attivo

Il dolore può limitarti nei movimenti e tu postresti voler evitare di muovere il collo; conservare l’utilizzo di queste articolazioni può aiutarti ad evitare il perdurare del dolore per lungo tempo e consentirti di ritornare alle tue attività normali il prima possibile.